martedì 6 marzo 2018

Una vacanza in paradiso pur restando con i piedi a terra!



ISOLE LACCADIVE
info utili per una vacanza in paradiso pur restando con i piedi a terra.



                                        
Le Laccadive sono un arcipelago tropicale di 36 atolli e barriere coralline nel Mare delle Laccadive, al largo della costa del Kerala, il clima è tropicale con temperatue che variano dai 26 ai 32 gradi. Non tutte le isole sono abitate e solo poche sono aperte ai visitatori. Le isole sono atolli incontaminati, preservati dall'inquinamento e ritenuti tra gli ultimi paradisi bio-marini sulla terra. Viste dal cielo le Laccadive, l'arcipelago più selvaggio dell'Oceano Indiano, sembrano smeraldi lanciati in acque turchesi, gocce di terra tempestate di palme sparse lungo la costa sud-occidentale dell'India. Il loro nome Hindi è Laksha dweep e significa Centomila isole, in realtà sono 36 di cui soltanto 10 abitate. Divise in due gruppi, le Amindivi a nord e le Laccadive a sud, sono sparse su uno spicchio di mare di 200 chilometri quadrati. Gli atolli sono la cima di banchi di corallo su cui si è depositata una superficie di sabbia corallina. I paesaggi lasciano senza fiato: lunghe strisce di spiaggia bianca separano il verde dei palmizi dal blu dell'oceano. Gli uccelli marini che volano nel cielo fanno delle Laccadive un paradiso per birdwatcher. Mentre i naturalisti sono attratti dalle tartarughe marine giganti che si riproducono sull'isola di Bangaram.
                                                              
COME ARRIVARE:
Per raggiungere l'arcipelago è comodo il volo giornaliero di 1h./ 1h. e 30 min. circa, operato con un ATR da 40/50 posti, tra Kochi e Agatti, dove si trova l’unico aereoporto delle isole. La compagnia che viaggia è principalmente Air india, lun./Merc./Ven./Dom. partenza alle 9:15 arrivo a Agatti alle 10:50 ; partenza alle 11:50 arrivo a Kochi alle 13:00. Una volta giunti ad Agatti sarà possibile utilizzare un servizio di barche veloci per gli spostamenti interni da un’ isola all'altra: le tratte sono tutte brevi, variando dall'ora alle due ore a seconda di quale isola si vuole raggiungere. Altro mezzo per raggiungere le isole è la barca con delle minicrociere, che impiega dalle 14 alle 20 ore. Sono comode imbarcazioni che offrono servizi di ogni tipo e diverse classi di viaggio. Il Prezzo cambia a seconda della classe e dell’isola che si vuole raggiungere. Le crociere offrono la possibilità di visitare gli arcipelaghi più importanti con spostamenti giornalieri e pernottamento a bordo.
IN CHE PERIODO ANDARE:
Il periodo migliore per visitare le Laccadive va da Ottobre a metà Maggio. Da metà Maggio a Settembre è il periodo delle pioggie. L’estate ha temperature che vanno dai 22 ai 33 gradi e d’inverno dai 20 ai 32 gradi. I resorts restano aperti tutto l’anno anche se raggiungere via mare le isole diventa difficile. Le isole come Agatti e Bangaram valgono la pena di essere visitate anche durante la stagione dei monsoni. Raggiungere resorts come  Kadmat, Minicoy e Karavatti è difficile poichè non sono connesse da aerei o elicotteri. Nonostante queste limitazioni la stagione delle piogge offre esperienze indimenticabili quando la vegetazione appare più verde che mai e il velo di pioggia aggiunge una nota romantica alla bellezza delle lagune e del mare azzurro tutto intorno.  Anche se I voli operano tutto l’anno per I turisti, le navi sono operative solo per la gente del posto e non per I turisti durante il periodo dei monsoni. 

MONSOON TOUR PACKAGE:
Il pacchetto turistico per Bangaram ( cottage senza AC) è disponibile dal 15 maggio 2017 con trasferimento in elicottero da Agatti a Bangaram nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì. Il biglietto deve essere prenotato di andata e ritorno da Kochi ad Agatti e viceversa, dopo aver riservato l’alloggio a Bangaram. Il biglietto dell’elicottero A/R è di circa 90 euro (senza tasse).

DOVE ALLOGGIARE:


Alle Laccadive non sono presenti grandi resort come alle Maldive, ma l’accoglienza è garantita da strutture più spartane cottage e rifugi, gestiti da personale attento ai particolari e alle esigenze degli ospiti. I rifugi e i cottage sono disponibili sulle isole di Karavatti, Kadmat, Bangaram, Kalpeni e Minicoy. In Agatti c’è una disponibilità di 20 letti. Da poco sono state aperte le isole disabitate di Suheli cheriyakara, Cheriyam e Tinnakara dove è possibile dormire sulla spiaggia in dei cottage indipendenti dotati di tutti I comfort.
COSA VEDERE E COSA FARE:
Le isole che attirano particolarmente i turisti sono: Kavaratti che è il quartiere centrale dell’amministrazione e la più sviluppata di tutte le isole. 52 moschee sono sparse su tutta l’isola, la più bella è la moschea di Ujra. L’acqua del pozzo vicino alla moschea si dica abbia poteri curativi. La bellissima e calma laguna offre un punto ideale per sports acquatici, nuoto, snorkeling. Prendere il sole o rilassarsi sulla spiaggia può essere un’esperienza esaltante. Gli amanti della vita marina possono visitare l’acquario che ospita al suo interno una varietà notevole di pesci. La coloratissima vita marina può essere apprezzata da vicino grazie a barche con finestre sott’acqua. È possibile affittare kayaks, tavole da surf e barche. Per quelli che amano le immersioni subacque  il Dolphin Dive Centre è una grande attrazione. I pacchetti turistici  “barriera corallina” e “Taratashi” sono disponibili per visitare questo paradiso corallino.  Kalpeni insieme alle isole piú piccole di Tilakkam e Pitti e l’inabitata isola di Cheriyam nel nord, forma un singolo atollo. Una particolare caratteristica dell’isola è la grande sponda di resti corallini lungo la battigia orientale e sudorientale. Si dice che nel 1847 una violenta tempesta sollevò grandi massi di corallo su queste sponde. È un’isola progressiva e la prima in cui le ragazze hanno iniziato ad andare a scuola quando l’educazione delle donne era considerate un taboo. Anche qui si possono fare sports acquatici, affittare pedalò, kayak, barche a vela. Due camerini sono disponibili a Koomel beach. La visita all’isole è inclusa nel pacchetto”barriera corallina”. Minicoy  in un certo senso isolata dal gruppo di isole principali si trova a circa 200 km a sud delle isole a nord. Sono 10.6 km di lunghezza ed’è la seconda isola per larghezza dopo Andrott. Minicoy è una delle lagune più larghe con una piccolo isola disabitata a sud, Viringili. L’isola si distingue dal gruppo di isole a nord per la sua cultura, il suo linguaggio e il suo abbigliamento. Ha un centro di 11 villaggi chiamati Ava’h ognuno controllato da un anziano del villaggio chiamato Bodukaka. L’isola è famosa per la sua danza tradizionale : la Lava, eseguita durante le feste. Coloratissime competizioni in barca chiamate “ Jahadhoni” sono molto apprezzate agli occhi dei turisti. Un faro di 300 m. fatto costruire dagli inglese nel 1885 è un monumento storico dell’isola. Minicoy ospita 3 cottage turistici e una casa per turisti con 20 posti letto. Anche la visita a quest’isola fa parte del pacchetto turistico “ barriera corallina” e “ palme ondeggianti”. Kadmat è lunga 8km e solo 550 metri ampia al suo punto più largo. Oltre alla bellissima bassa laguna ad ovest, ideale per gli sports acquatici, a est si trova una laguna molto più stretta. Le attrazioni principali sono le lunghe spiagge sabbiose e le rive sabbiose nella punta estrema a sud. Alloggi per turisti sono stati create tra I palmeti di fronte alla laguna permettendo così di sprofondare nella bellezza primordiale dell’ecosistema. Anche qui si possono affittare kayak, barche a vela, pedalò, barche con vetri subacquei. L’isola risulta essere uno dei centri di immersioni più belli di tutta l’India.  Agatti è l’isola dove si arriva in aereo e offre un atterraggio spettacolare. L’isola è l’entrata virtuale per le altre isole. Offre un complesso turistico con 20 posti letto con tutti I comfort moderni. Bangaram è una minuscola isola a forma di lacrima molto vicinia a Agatti e Karavatti. Il resort turistico sull’isola offre ai suoi ospiti la possibilità di tirare un sospiro di sollievo dalle tensioni della vita moderna. Nella stessa laguna due piccole isole Thinnakara e Parali. Durante la notte il plankton fosforescente si avvicina sulle rive nella sabbia corallina donando alla spiaggia una brillantezza bluastra assolutamente incantevole. Gli ospiti del resort possono usufruire di trasferimenti sia in barca che in elicottero da e per Agatti. Essendo l’unico resort nelle Laccadive su una spiaggia disabitata, ha un su particolare fascino. Una destinazione ideale per turisti amanti del lusso, l’isola si è conquistata la sua presenza nelle guide turistiche internazionali.
Tutte le info sono state prese dal sito istituzionale delle isole Laccadive.

Per maggiori info e prenotazioni venite a trovarci sul nostro sito.
Buon viaggio e stay tuned!!!




Post più popolari